La Fondazione Turati è figlia del lavoro di un gruppo di giovani che subito dopo la seconda guerra mondiale cercò di dare una risposta laica ai bisogni della parte più debole della popolazione. Un’azione portata avanti senza alcun fine di lucro, con un impegno personale, diretto e disinteressato, reinvestendo in strutture e servizi tutti gli utili delle varie attività.

Nessuna ideologia o credo alla base delle varie iniziative ma solo il desiderio di venire incontro ad alcune necessità emergenti. Per una scelta di civiltà, per essere e sentirsi parte attiva e cosciente della società. A quell’iniziale gruppo dirigente sono succeduti nel tempo nuovi amministratori che hanno proseguito nell’opera iniziata con lo stesso spirito e la stessa dedizione.

E da allora la crescita della Fondazione è stata costante. Le strutture, tutte di proprietà, sono passate da 4000 a oltre 45.000 mq., i posti letto, nel settore socio-sanitario, sono diventati quasi 600, i dipendenti, età media 41 anni, sfiorano le 300 unità e il loro numero è aumentato costantemente negli anni, anche in quelli dell’ultima, lunghissima crisi.

Oggi la Turati è una delle più belle realtà italiane del privato sociale laico e uno dei pochi Enti no-profit in grado di dare una risposta di qualità, efficiente ed appropriata, ai diversi tipi di assistenza sia per i ricoveri temporanei, la riabilitazione fisica e neurologica, l’assistenza post dimissioni ospedaliere, sia per i ricoveri a lungo termine, gli anziani non autosufficienti, i disabili gravi, le persone affette da Alzheimer o in stato vegetativo permanente.

Il comfort delle strutture e il livello dei servizi e dell’ assistenza che offriamo ai nostri Ospiti è già molto alto. Ma per fare ancora di più e per favorire la ricerca nel settore della riabilitazione e della cura delle lungodegenze, con particolare riferimento all’Alzheimer, abbiamo deciso di ricorrere alla raccolta di fondi anche tramite il web.

Per incrementare il comfort dei nostri Ospiti abbiamo messo a punto dei progetti per favorire l’integrazione dei nostri Centri con il territorio in modo da ridurre la sensazione di isolamento di chi per un periodo di tempo più o meno lungo si trova nella necessità di usufruire dei servizi di uno dei nostri servizi.

Al più consistente di questi primi progetti, l’acquisto di un pulmino attrezzato per il trasporto disabili, destineremo anche le risorse che nel 2018 arriveranno alla Fondazione dal 5×1000.
Per favorire la ricerca, abbiamo istituito due assegni di ricerca da 25.000 euro ciascuno per giovani studiosi e quattro premi di laurea da 2.500 euro ciascuno.

Dei proventi delle varie raccolte, che saranno finalizzati esclusivamente ai progetti indicati, daremo conto sul nostro sito a cadenza mensile.
Su richiesta, la Fondazione rilascerà alle persone interessate la documentazione necessaria per usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla legge per le donazioni alle Onlus.

Agevolazioni Fiscali

Per i privati sono deducibili dall’imposta lorda per un importo pari al 24% del loro ammontare fino ad un massimo di 2.065,83 € (art. 15 lettera i-bis del DPR 917/86) le donazioni effettuate a favore della Fondazione Filippo Turati quale ONLUS. Sono deducibili nel limite del 10% del proprio reddito fino a un massimo di 70.000 € (art. 14 D.L. 35/2005) le donazioni effettuate alla Fondazione Filippo Turati quale ONLUS.
Per la aziende sono deducibili per un importo non superiore a 2.065,83 € o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art. 100 c. 2 lettera h del D.P.R. 917/86) le donazioni effettuate a favore della Fondazione Filippo Turati quale ONLUS. Sono deducibili nel limite del 10% del reddito dichiarato fino a un massimo di 70.000 € (art. 14 D.L. 35/2005) le donazioni effettuate alla Fondazione Filippo Turati quale ONLUS.

Questo sito ha aggiornato la sua Privacy Policy. Invitiamo tutti gli utenti a prenderne visione. Ricordiamo agli utenti che questo sito usa cookie di profilazione e di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, acconsente all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le preferenze sui cookie, gli utenti possono consultare la nostra Cookie Policy. Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi